Articles

DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO NEL PZ TOURETTE

 

Il disturbo ossessivo compulsivo nel paziente affetto da sindrome di Tourette possiede delle caratteristiche distinte rispetto al disturbo in generale. Infatti spesso il paziente è egosintonico con il disturbo, ovvero non è infastidito dallo stesso, cioè non lo considera un disturbo, e/o ne ha una scarsa consapevolezza. Inoltre, talvolta è difficile distinguere le ossessioni e le compulsioni, specie mentali, dai tic motori, sonori e ideici. Per tale motivo, si terrà il 3 aprile a Catania una riunione fra i massimi esponenti europei esperti sulla sindrome di Tourette per mettere a punto la nuova YBOCS TS ORIENTED.

 

PER SAPERNE DI PIù O PER SCRIVERE IL TUO PARERE:  This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

G!come giocare 2013:Univ Cattolica presenta laboratori musica per bambini ADHD

 

Il 23 novembre lo staff di psicologi dell'Università Cattolica di Milano presenta i laboratori musicali dedicati ai bambini delle elementari con ADHD. 

 

G! come Giocare è la manifestazione che realizza il sogno dei più giovani: giocare ininterrottamente con i propri coetanei e provare centinaia di giochi diversi, dai grandi classici fino alle ultime novità. La sesta edizione della fiera-evento organizzata da Salone Internazionale del Giocattolo – Assogiocattoli, che lo scorso anno ha richiamato oltre 67mila visitatori, si svolgerà a Fieramilanocity, il polo fieristico cittadino milanese, dal 22 al 24 novembre 2013.

 

Diapositiva1

per ulteriori informazioni clicca qui

 

 

 

7 novembre 2013 Convegno Odontofobia

 

Immagine1Odontofobia: immaginario comune e realtà odontoiatrica italiana

 

a cura della dott.ssa Carlotta Zanaboni

presso Istituto Stomatologico Italiano, via Pace 21, Milano

 

Abstract
Obiettivi L'odontofobia è una fobia specifica che consiste nell'eccessiva e irragionevole paura rispetto al sottoporsi a visite o interventi odontoiatrici, con conseguente compromissione della Qualità della Vita del paziente.
Questa review si propone di esporre le tipologie di trattamento psicologico adottate per il paziente odontofobico, a seconda dell'entità del disturbo.
Dati Nel paradigma terapeutico viene indicato come step iniziale, sia per i pazienti con odontofobia lieve che moderata, un programma di psicoeducazione sul tema specifico. Il secondo step, proposto ai pazienti per cui la psicoeducazione non risulti sufficiente a far fronte al disturbo, prevede un supporto psicologico ad hoc utile al rientrare della fobia stessa e all'incrementare dell'aderenza terapeutica. Il terzo step include i pazienti con odontofobia grave, in tal caso è consigliato rivolgersi al medico e, successivamente, si vaglierà l'utilità di un supporto psicologico come terapia aggiuntiva.
Fonti e selezione degli articoli La review è stata realizzata includendo articoli e manuali scientifici relativi alla psicodonzia editi a partire dal 1956, anno di origine della disciplina, fino al 2012, anno di stesura del lavoro.
Conclusioni L'approccio psicologico cognitivo comportamentale è risultato efficace nel trattamento delle componenti dell'odontofobia e della correlata percezione amplificata del dolore, oltre che a condurre ad un miglioramento della compliance.
Ciò permette al medico di poter ridurre la terapia farmacologica e anestetica pre, durante e post visita o intervento odontoiatrico del paziente.
Nella review vengono affrontate alcune considerazioni etiche ed istituzionali al fine di contestualizzare il disturbo psicologico all'interno della realtà sanitaria italiana. Ulteriori ricerche sono necessarie affinché si possa valorizzare il ruolo dello psicologo nell'odontoiatria e permettere l'individuazione e il trattamento di disturbi psicologici attinenti.

 

Carlotta Zanaboni
Laureata in Psicologia Clinica presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore con il massimo dei voti ed iscritta all'Ordine degli Psicologi della Lombardia.
Svolge e ha svolto esperienza clinica e di ricerca presso Yale University-School of Medicine, London Guy's and St.Thomas' Hospital e IRCCS Galeazzi.
È consulente psicologa presso il Centro Tourette e Sindromi Correlate dell'IRCCS Galeazzi, dove si occupa di riabilitazione e di ricerca clinica.

 

 

Colloquio gratuito dal 19 al 26 ottobre 2013

 

In occasione del Festival della Cultura Psicologica Centro TICEA offre la possibilità di svolgere un colloquio psicologico gratuito. Per coloro che desiderano informarsi sui disturbi da tic, la sindrome di Tourette e i disturbi d'ansia è un'ottima opportunità d'incontro.

Per appuntamento contattare il segretariato 3487730194 o scrivere a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  

 

 

7 giugno 2013 Giornata Mondiale Sindrome di Tourette

 

Domani è la giornata mondiale della Sindrome di Tourette, la dott.ssa Carlotta Zanaboni riceve gratuitamente all'ospedale IRCCS Galeazzi Milano per una consulenza psicologica rispetto a Disturbi da Tic, ADHD e Sindrome di Tourette.