Articoli

CONVEGNO TIC E SCUOLA 15 dicembre 2017

 

Il convegno si terrà presso Palazzo Pirelli di Regione Lomabardia.

 

clicca qui per info e iscrizione al convegno

 

Sono previsti 400 partecipanti al convegno.

 

 

 

INTERVISTA RAI 3 TV DIRETTA NAZIONALE

 

segue il link dell'intervista TV RAI 3 sulla sindrome di Tourette: 

 

http://www.rai.it//dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-d355731a-fff8-44fd-9cfc-f340ecac9338.html

 

 

 

 

Intervista RAI

 

Si è tenuta lunedì 22 settembre 2014 un'intervista RAI al Prof. Porta e alla Dott.ssa Carlotta Zanaboni Dina sul tema Disturbi da Tic e sindrome di Tourette.

 

per ascoltarla clicca qui intervista Prof Porta Dott Zanaboni Dina

 

 

 

convegni OTTOBRE 2017

 

i prossimi convegni in programma: 
- 14 ottobre AIST a Cesano Maderno dedicato a scuola e Tourette
- 27 ottobre evento ECM a Rovereto sui disturbi del movimenti 

N.B.entrambi prevedono l'intervento della Dott.sa Zanaboni Dina

per ulteriori informazioni contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o 3487730194

 

 

 

MOVIJOIN 2014

MoviJoin è il nome del training di potenziamento della coordinazione motoria attraverso la musica che il Servizio di Psicologia dell'Apprendimento e dell'Educazione S.P.A.E.E. dell'Università Cattolica di Milano (www.spaee.it) ha messo a punto e sta applicando presso il Centro Family Care Join di Milano (Via A. Stradivari 4, ang. Corso Buenos Aires).
Responsabile del progetto è il Prof. Alessandro Antonietti, professore ordinario di Psicologia Cognitiva Applicata e Direttore del Dipartimento di Psicologia dell'Università Cattolica di Milano, insieme con le sue collaboratrici psicologhe cliniche Dott.ssa Alice Cancer (www.spaee.it) e Dott.ssa Carlotta Zanaboni Dina (www.ticea.it).

Obiettivi del progetto sono il consolidamento e il potenziamento della motricità di bambini di 2 e 3 anni attraverso il coinvolgimento in attività al ritmo di musica. La capacità di gestire i propri comportamenti è un'abilità essenziale nello sviluppo infantile e oggi pare che i bambini, anche a motivo delle ridotte occasioni che hanno di compiere attività fisiche finalizzate, incontrino difficoltà nell'imparare a pianificare le proprie azioni e a compiere movimenti coordinati. Per questo l'obiettivo del progetto è educativamente rilevante.
Come è possibile favorire lo sviluppo della motricità? Molteplici studi suggeriscono che musica è il mediatore d'elezione per favorire l'apprendimento e il potenziamento delle funzioni motorie.

Per raccogliere dati sull'efficacia dell'intervento musicale in età precoce, è stata impostata una ricerca sperimentale. I bambini che partecipano al progetto sono stati suddivisi in due gruppi che hanno svolto le medesime attività, tuttavia uno soltanto dei 2 gruppi è stato sottoposto alla stimolazione musicale. L'intervento, costituito da 10 incontri di 20 minuti ciascuno, viene svolto in piccolo gruppo e gestito da educatrici professioniste formate. Le attività motorie sono state contestualizzate all'interno di una trama narrativa al fine di garantire un contesto ludico di apprendimento.
I dati raccolti attraverso l'applicazione di prove costruite ad hoc, questionari compilati dai genitori pre e post training, e video-registrazioni verranno elaborati al termine del progetto con lo scopo di comprendere se la musica favorisce il coordinamento motorio in bambini di 2 e 3 anni.

Dott.ssa Alice Cancer - www.spaee.it
Dott.ssa Carlotta Zanaboni Dina -www.ticea.it